La creatività italiana è alla frutta? La moda italiana ha “gettato l’abito alle

Pubblicato: 12/07/2017 17:17:42
Categoria: Press/Parlano di noi

http://www.acasamagazine.com/la-creativita-italiana-tutta-scoprire/

La creatività italiana è alla frutta? La moda italiana ha “gettato l’abito alle ortiche” ? Per fortuna si!
Vestirsi di fibre naturali fa bene all’ambiente e anche alla nostra pelle: “Tutto ciò che nuoce all’ambiente danneggia anche il nostro organismo perché la pelle non è solo un rivestimento ma un vero e proprio organo che assorbe tutto ciò con cui viene in contatto” spiega Pucci Romano, presidente dell’Associazione Internazionale di Ecodermatologia SkinEco.

Ne abbiamo parlato con Manuela De Sanctis, ideatrice del brand green Rétro eco à porter nato nel 2010. L’idea di Manuela ,fashion designer all’Accademia di costume e di moda di Roma, è creare artigianalmente abiti femminili dalla piccola impronta
ecologica e dalla storia trasparente.
Saranno presenti nello store del progetto Natura Donna Impresa in corso Magenta 12, Milano, fino al 23 giugno, oppure tramite lo shop on line aziendale.

Un esempio di tessuto utilizzato da Rétro eco à porter è l’ortica.
Oggi la fibra dell’ortica, che è simile a quella del lino, viene utilizzata, per ora solo a livello artigianale, per realizzare maglie e camicie perché ha buone caratteristiche antistatiche, traspiranti e termoregolatrici. Utilizzarlo è molto impegnativo: da un fascio di cinque chili di ortica fresca si ottengono appena 15 o 20 grammi di filato, che poi viene tinto con i pigmenti di alcune piante spontanee e colorate come reseda, robbia tintoria, papavero, betulla o noce. Un abito di ortica è davvero un capo prezioso, dalla raccolta delle piante al confezionamento, ci si può impiegare anche un anno e mezzo.
<< Rétro eco à porter è il piacere d’indossare la leggerezza di capi realizzati in piena armonia con il tuo benessere. Da tessuti biologici ed ecofriendly, scelti con passione presso piccoli tessutai italiani, nascono capi confezionati con attenzione per te e per la Natura. Sia le fibre biologiche sia le tinture dei nostri tessuti sono prive di sostanze dannose per l’ambiente e per la salute della tua pelle. In piccoli laboratori a gestione familiare, abili sarte creano i capi di Rétro eco à porter nel pieno rispetto dei lavoratori e del made in Italy. Completano le nostre scelte green i cartellini e i materiali pubblicitari stampati su carta riciclata, e le etichette in cotone ricamate>>. Manuela De Sanctis, racconta cosi la sua azienda e il suo modo alternativo e innovativo di fare impresa, utilizzando tessuti che rispettano l’ambiente e la pelle senza sacrificare l’estetica, fornendo nuovi spunti per una creatività ecosostenibile.

Paola Sammarro

Condividi